Articolo del 9 Marzo 2019

L’esperienza didattica di Don Tullio al Virtuoso

Maria Rosaria Anna Onorato

Salerno: la fontana di Don Tullio apre alla città, il clima è favorevole, le rose iniziano una pallida fioritura. In un luogo quasi d’incanto tra colori e profumi di macchia mediterranea si è aperto, da qualche mese, il ristorante didattico dell’ Istituto professionale per l’enogastronomia e l’accoglienza alberghiera “Roberto Virtuoso”.
Il ristorante è curato dagli studenti degli indirizzi di sala, cucina e ricevimento, in forma di esercitazione curriculare o di alternanza scuola-lavoro, con il tutoraggio degli insegnanti.

Effettua attività di ristorazione aperta al pubblico tutti i giorni (salvo i festivi) dalle ore 13:00 alle ore 15.00. Il menù completo, predisposto con cadenza settimanale, comprende antipasto, primo e secondo, contorno e dessert.

I ristoranti didattici sono organizzati in modo da riprodurre le condizioni ristorative reali: si tratta di una strategia didattica che aiuta gli studenti a orientarsi e a sviluppare le competenze richieste dal mercato del lavoro.
“Don Tullio al Virtuoso” è ospitato in un locale a piano terra della scuola e si offre alla città come una vera e propria innovazione nel settore della sperimentazione didattica.

Un occhio alla sperimentazione enogastronomica e un occhio attento al territorio, con manifestazioni che tendono ad esaltare i prodotti della nostra terra e la specificità della nostra cucina.
Un modo per valorizzare le comunità locali, la tradizione e la qualità dell’offerta formativa della scuola.
Un ‘fiore all’ occhiello’ nel cuore antico della città di Salerno.
Ah..e dopo il dessert,non mancate di attraversare la Villa comunale, godrete della bellezza della natura e di un fresco sorso d’acqua dalla fontana di Don Tullio…
Appunto!

Leave a Reply

WhatsApp chat